giovedì, settembre 14

pasta patate e cozze in crosta di patate




Finalmente il maiale ubriaco rientra in cucina, dopo un’estate forse passata troppo in fretta e con l’autunno che fra riviste, programmi di cucina e pure qualche giornata di pioggia sembra inevitabilmente prossimo. La ricetta che vorrei proporre credo rappresenti appunto la percezione del binomio fra estate e autunno, caldo e freddo, mare e terra, insomma di una fase transitiva che si rispecchia quasi inconsapevolmente anche nei profumi e nei sapori della cucina.
Da una parte la cozza, uno dei frutti di mare forse piú utilizzati nella cucina meridionale, dal sapore intenso e deciso, dall’altro la patata, strettamente legata in quanto a sapore e connotazione biologica alla terra. Insieme per portare alla luce un piatto che definire semplicemente buono è forse riduttivo.
Il mio ricordo ed i miei ringraziamenti vanno al sig. Federico, salernitano d.o.c ed ottimo cuoco, che per la prima volta mi ha fatto assaggiare questa squisitezza.

300 gr. di ditali o pennette
700 gr. di patate
500 gr. cozze
1 o 2 pomodori maturi a pezzetti
7-8 cucchiai olio extravergine d’oliva
1 costa di sedano
1 carota
1/2 cipolla
1 spicchio d’aglio
qualche crosta di formaggio
prezzemolo
sale
pepe

Prendere due patate di media grandezza che andranno sbucciate, bollite per qualche minuto e tagliate a fette sottili. Metterle da parte.
Preparare un trito di cipolla, sedano e carota e metterlo a soffriggere in una pentola capiente con 4-5 cucchiai d’olio.
Quando il soffritto sarà dorato aggiungere il pomodoro e le patate tagliate a pezzetti. Far rosolare qualche minuto anche le patate ed allungare il tutto i con dell’acqua quanto basta per coprirle; salare, pepare e aggiungere le croste di parmigiano intere. Coprite e fate cuocere per circa 20 minuti.
Nel frattempo soffriggere uno spicchio d’aglio in padella con il restante olio, unirvi le cozze e coprire con un coperchio. Appena le cozze saranno aperte estrarle dal guscio ed unirle al brodo di patate insieme ad abbondante prezzemolo tritato.
Potrete poi calare la pasta nella stessa pentola o cuocerla in un altro recipiente e farla insaporire a metà cottura nelle patate, ultimando la cottura quando la pasta è ancora bene al dente.
A questo punto versare il tutto in una teglia da forno e ricoprire con le sfoglie di patata preparate all’inizio.
Spruzzare con dell’olio d’oliva ed infornare per circa 20 minuti.
Servire ben caldo.

6 Comments:

Anonymous Anonimo said...

Ben tornati;questa foto mi fa venire l'acquolina in bocca;mi piacciono molto le patate in crosta e le ho mangiate solo col pesce, mai con la pasta;proverò a prepararla ma senza le cozze alle quali sono allergica;dite che sarà buona lo stesso? Terry

14/9/06 9:30 PM  
Blogger il maiale ubriaco said...

grazie. credo che senza le cozze potrebbe andar bene...magari prova ad aggiungere qualche verdura, per esempio melanzane.

Re

17/9/06 11:19 AM  
Blogger alice e il vino said...

ciao regazzi, c'è sempre qualcosa di invitante qui da voi...
questa ricetta poi, dovrò sperimentarla al più presto anche se dalle mie parti gli ingredienti da voi usati non avranno gli stessi sapori ;-)

a presto,
::B

18/9/06 4:01 PM  
Anonymous fradefra said...

Mi piace l'abbinamento di pasta e patate. Buono lo spunto :-)
Buon lavoro!

18/9/06 4:34 PM  
Anonymous Mila said...

Mamma mia, ma il vostro sito è bellissimo. Io adoro la pasta e patate e provo inutilmente a fare proseliti in terra straniera: qui la trovano "ridondante" sic. Mi sento un po' nostalgica ed vostro sito sa di casa....grazie

12/10/06 8:08 PM  
Anonymous Anonimo said...

scusate ma il forno a quanto va?

12/3/07 8:44 AM  

Posta un commento

<< Home