domenica, maggio 13

Mangiamo la primavera

La primavera dà i suoi frutti e noi cosa stiamo aspettando? Lasciate sui banchi dei supermercati le "primizie" e le "tardizie" da serra e mangiate ciò che la natura offre in questo momento.Vi propongo alcune delizie stagionali e mentre le leggete tenete sempre a mente questo proverbio (che è sacrosanta verità): Da novello, tutto è bello; da stagione tutto è buono. Forse troverete alcune varietà poco conosciute. Non preoccupatevi, le troverete anche al supermecato, basta cercarle... Provate a mangiarle e vi daranno le loro soddisfazioni... garantito!

Agretto
Pianta erbacea appartenente alle crucifere, coltivata per il consumo in foglie fresche. Si consuma cruda in insalate miste.
Aneto
Aromatica di cui si utilizzano foglie fresche o semi essiccati. E' più piccante del finocchio ed è simile al cumino e all'anice. Abbinatelo con verdure cotte, minestre, carne e pesce. Sbizzarritevi provandolo anche negli aceti aromatici.
Asparago
Ne trovate diverse tipologie: molto grossi, sottili, bianchi, violacei, verdi. Scartate ovviamente il gambo e mangiate solo i germogli. L'asparago svolge un'interessante azione drenante a livello dei reni. E' un buon aperitivo, lassativo e ricco di vitamine. Provateli anche crudi, a listarelle, nelle insalate miste.
Barba di frate o cima d'aglio
Si consumano le foglie (filiformi e piene). Hanno un sapore agliato ma gradevole. Consumatela cotta e condita in insalate oppure ripassatela in padella.
Bietola da coste
Ortaggio da foglia. Sono diuretiche e contengono molto ferro. Avete mal di stomaco o siete stitici? Allora dovete necessariamente provarle. Consumatele cotte anche nelle zuppe, nei risotti o nei ripieni.
Carciofo
Ortaggio che a seconda delle varietà può avere spine o meno, può essere verde, giallino o violetto. Effetti benefici? Sul fegato...vi depura (altro che Rocchetta!). Oltre che cotto, provate a consumarlo crudo. Fatevi un bel pinzimonio eliminando le foglie più coriacee.
Ciliegia
Non ve la descrivo perchè tanto sapete bene come è fatta. Forse, quello che non sapete, è che ha proprietà diuretiche, lassative, disintossicanti e mineralizzanti. Consumatela fresca se ben matura. Se per caso avete una pianta di ciliege a polpa amarognola...non preoccupatevi, consumatele facendole cuocere prima.
Insalatine primaverili
Usate cicoria da taglio, lattuga, pasqualina, raperonzolo e tutto ciò che di primaverile vi viene in mente quando sentite la parola insalata. Inutile ricordarvi che le insalate apportano una grande quantità di fibre che vi servono per "andare di corpo".
Cipollotto
E' la cipolla prodotta da seme e raccolta prima del suo completo sviluppo. Insalata e pinzimonio sono ideali col cipollotto.
Fragola
La fragola depura e non ha molte calorie, che non è un vantaggio da poco! Quelle che trovate al mercato prima o dopo la primavera, sono fragole insipide e acidule. Se riuscite, provate a coltivarle (anche in vaso se non avete il giardino!) e sentirete che bontà!
Nespole
Piccolo pomo a forma sferica o ovale. Possiede notevoli qualità astringenti. Viene consumata come frutta e utilizzata per le conserve.
Patate novelle
E' una patata che viene colta in anticipo. Ha un sapore dolce e consistenza dura. Si presta bene a cotture in forno (provatele intere e con la buccia!).
Piselli
Legume diffusissimo ricco di fosforo, vitamine e fibre. Devono essere consumati cotti.
Cicoria da radice
E' anche detta cicoria amara. E' una varietà di cicoria coltivata per poterne mangiare le radici. E' un alimento nutriente, facilita la digestione, è rinfrescante e diuretico. Consumatelo solo cotto. Siccome è un alimento molto amaro, se volete diminuire questo sapore, dopo aver sbucciato la radice, lasciatela a riposare per qualche tempo in acqua fredda.
Rapanello
Ortaggio di cui si consuma la radice. Consumatelo crudo in insalata o pinzimonio (non togliete mai la buccia ma lavatela accuratamente). Se volete aumentare la sua naturale croccantezza, immergetelo in acqua ghiacciata per 15-20 minuti prima di servirlo.
Taccola
E' una varietà di pisello raccolta molto giovane. La varietà verde è tipicamente primaverile mentre quella bianca è tipicamente estiva. Potete cucinarla intera oppura tagliata a pezzi.

Mi raccomando, non sottovalutate mai il sapore, la consistenza e le qualità nutrizionali dei prodotti stagionali. Ogni cosa ha il suo tempo!

Eve

Etichette: ,

2 Comments:

Blogger Gourmet said...

MA ragazziiiiiiiiiii!! :)
Voi due a Wikipedia fate una p.....a!! Anzi le scarpe!!!
:)
besos

15/5/07 5:28 PM  
Blogger uovosodo said...

...invito a un gioco da me...

15/5/07 11:54 PM  

Posta un commento

<< Home