venerdì, gennaio 25

Risotto alle mele renette, bacche di ginepro e profumo di Malvasia

Ancora renette, le regine del mese!
Un pò in ritardo sulla tabella di marcia ma finalmente arriva anche il mio post. Sto passando a Mac e non pensavo che il passaggio potesse essere così doloroso. Il mio iMac è arrivato ma devo scendere giù a casa dai miei a prenderlo e per un motivo o per un altro la partenza è sempre rimandata. Il mio pc, nel frattempo, ha deciso di entrare in coma accendendosi una volta si e cento no. Così capita che premo il tasto di accensione al mattino e lui rinviene alla sera... oppure non rinviene proprio. In questo clima sofferto divido le mie ore tra le lezioni del mattino e la camera oscura al pomeriggio e tempo per cucinare e soprattutto mangiare ce n'è davvero poco. Diventa opportuno, per non dire indispensabile, gestire bene gli istanti a disposizione anche perchè, lo abbiamo detto, il fattore Tempo per noi Maiali è determinante. Nasce da queste ultime vicende e da un clima pure di fuggevolezza questa mia ricetta. Mi ci voleva un piatto veloce (oddio manco tanto.. conosciamo i tempi di cottura del riso, qualcuno m'ha detto "ma du spaghi no?") gustoso e appetitoso per voi. Così ho rovistato nella mia credenza e ho tirato fuori le renette rimaste in cesta dopo la lonza al forno (rimembrate?), un pò di riso Vialone ed un barattolo di bacche di ginepro raccolte la primavera scorsa e conservate con cura. Il risultato, soprattutto devo dire per la salvia e la cipolla che legano benissimo con la mela, è stato a dir poco sublime. Ma il tocco lo da quella sfumatura di Malvasia che diamo all'inizio prima di portare a cottura il riso: fa.vo.lo.so! Alla fine ci mettete 3/4 d'ora e, conoscendo l'idea di tempo che ci piace avere quando mangiamo, è davvero un soffio. Fate in tempo a tornare a casa per pranzo, preparare il vostro risotto ascoltando un buon freejazz, lasciare i piatti nell'acquaio, preparare un buon caffè e sorbirlo con calma in poltrona. Alle 15,30 siete pronti per ripartire. Mi raccomando: occhio alle porzioni... sennò nella vostra poltrona va a finire che ci rimanete. Buon appetito!
Ingredienti x 4 persone
230 g di riso Vialone Nano
2 cipolle bianche grandi
4 mele renette
salvia fresca
bacche di ginepro
40 g di burro
1/2 bicchiere di Malvasia
parmigiano
sale
pepe

Lasciate imbiondire nel burro fuso le cipolle affettate grossolanamente insieme con alcune foglioline di salvia fresca spezzettate con le mani ed una manciata di bacche di ginepro. Tostatevi il riso e sfumate con il mezzo bicchiere di Malvasia. Versate un mestolo di acqua bollente preparata precedentemente continuando per circa 10 minuti avendo cura di rabboccare solo quando tutta l'acqua sia stata assorbita. Aggiungete le mele lavate, asciugate e tagliate a tocchetti grossolani con tutta la buccia. Mescolate e aggiustate di sale e di pepe. Portate a cottura, spegnete il fuoco e mantecate con una gentile spruzzata di parmigiano. Lasciate riposare coprendo la pentola col coperchio per 5 minuti buoni. Impiattate in piccole scodelle, guarnendo con qualche bacca di ginepro, il pepe, la salvia e la mela affettata sottile.

Stefano Tripodi

Etichette: , , ,

19 Comments:

Blogger Scribacchini said...

Bello bello e godurioso! Che fortuna, qui attorno si producono sia mele che Malvasia. Potrebbe essere il piatto giusto per la raccolta di ricette che si "Illuminano di meno". Niente forno, materie prime locali... Si, si, gran bel suggerimento!
Grazie. Kat

25/1/08 7:54 AM  
Blogger Alex e Mari said...

Sempre più estasiata dalla delicatezza delle tue/vostre foto. Chapeau! E il risotto lo provo. Ho quelle bacche di ginepro sulla mensola e non so mai cosa farci. Nella ricetta scrivi mele cotogne, ma intendi renette, vero? Saluti, Alex

25/1/08 9:11 AM  
Blogger Il gatto goloso said...

Vedrai che quando passerai a Mac... ti chiederai come hai fatto tutti questi anni a lavorare su un Pc... garatito! .-)
Ottimo abbinamento per questo risotto... e permettimi di farti un'altra volta i complimenti per queste magnifiche fotografie! Che invidiaaaa... :-(

25/1/08 11:23 AM  
Blogger salsadisapa said...

meraviglioso! mele+ginepro è una meraviglia, nei dolci e nei salati :-) bravo majale!

25/1/08 11:51 AM  
Anonymous Erborina said...

uhmm, interessante. Poco fa ho comprato una confezione di bacche di ginepro per una ricetta e non sapevo cosa farmene del resto... ora sì ;)

25/1/08 2:25 PM  
Blogger il maiale ubriaco said...

Ciao a tutti. Buona ricetta Stefano. oh mi raccomando...pepe bianco con questo risotto!

25/1/08 4:49 PM  
Blogger stelladisale said...

ehi voi due, ci sarebbe un meme-premio da me, se vi va eh :-)

25/1/08 6:05 PM  
Blogger il maiale ubriaco said...

Allora dunque.. il pc si è acceso alle ore 21! Stress!!!

@scribbacchini: approfondisco e ti fo sapere! Conoscevo cmq l'iniziativa, la trovo interessantissima. Riguarda cose a cui il Maiale è molto interessato.
@alex e mari: si, pardon, ho corretto...non cotogne ma renette.
@gatto goloso: grazie! Si lo so, MAC mi farà recuperare anni di vita e di imprecazioni. Meglio tardi che mai!
@Re: ho provato col pepe bianco, ma confonde la dlcezza di cipolle, mele e Malvasia. Una spruzzata di nero dà - come dice Igles Corelli - "quello sprint in più! ;-)
Ste-

25/1/08 10:06 PM  
Blogger sciopina said...

Che bella idea!Mi piace moltissimo...
lo provero' sicuramente...
buon we
sciopina

26/1/08 11:15 AM  
Blogger Alex e Mari said...

ciao ragazzi, questa ricetta deve essere buonissma! Adoro il risotto... da brava milanesona, lo preparo con tutto!
La foto poi fantastica!
Un saluto
MARI

26/1/08 11:48 AM  
Anonymous Anonimo said...

sandra
Beh qui ci vuole un doppio wow!! E una standing ovation.. per la ricetta e per la foto... e anche per il MAC!! :)
Bravo Ste,vedrai che,come dice gattogoloso,non ne potrai più fare a meno!
Sono fantastici i MAC!
baci e buon week cari maialini.. :o)

26/1/08 5:18 PM  
Blogger il maiale ubriaco said...

stefano, poi quando metti su questo MAC mi chiami che ci sentiamo prima che parta. pepe nero dici, sarà che io ne ho abusato ultimamanete, ma avrai ragione...
POi oggi ho quasi comprato il nuovo obiettivo per la macchina, ma mi hai lasciato col dubbio e non ne ho più voluto sapere.

Ciao a tutti!

Re

26/1/08 8:39 PM  
Anonymous guenda said...

Hey era un pò che non passavo di qua. Complimenti Stefano, hai sempre belle parole e splendide foto. Ciauz Maiali

26/1/08 11:24 PM  
Anonymous Federica said...

non ho capito un H.
ciao
ps: non sono pratica di cucina ma di moda.

27/1/08 8:47 PM  
Blogger °Alice e il vino said...

benvenuto nella tribù dei Mac ;-)
complimenti per la foto ste....veramente gustosa
un bacione
bett

27/1/08 9:23 PM  
Anonymous comidademama said...

BTW free jazz con o senta appuntamento? (si dice in italiano? in olandese si dice sonder uitspraak, vuol dire che è veramente free e non c'è anovaccio)

28/1/08 2:08 PM  
Blogger adina said...

ma pure questo risotto.. che bello che è! ma soprattutto, chissà che buono! siete davvero bravi, posso dire? abbinamneti che mi piacciono proprio.

28/1/08 7:06 PM  
Anonymous Anonimo said...

l'essenza forte del ginepro con la delicatezza della mela la cipolla sudata nel burro sfumato con la profumata malvasia...mix da provare mi incuriosisce
marco
www.chefmarco.splinder.com

28/1/08 9:30 PM  
Blogger bian said...

che dire stefano!? grandioso!ricette superbe e le foto che migliorano di post in post...

31/1/08 10:22 PM  

Posta un commento

<< Home