lunedì, maggio 19

Crema di asparagi selvatici & profumo di origano

Post!
Lo guardavo il maiale, me lo immaginavo in tutti questi giorni in cui non sono potuto stargli vicino. Giorni di surreale silenzio, lunghe pause passate a contare il lento scorrere delle lancette virtuali di un orologio virtuale, in una calma piatta e snervante. Lo pensavo come in un film di Clint Eastwood, seduto sotto il portico di una stazione deserta in un torrido giorno d’estate ad aspettare chissá chi e cosa; il vento caldo smuoveva i fragili rami di un albero poco distante mentre le porte di un bar cigolavano in lontananza. Forse non era il Far West, magari si trattava di un piccolo paese dei monti Alburni dimenticato da Dio e quella che poteva essere una stazione abbandonata in realtá era una piccola locanda in cui giá dal tardo pomeriggio gli abitanti del luogo andavano a rifugiarsi per bere insieme una brocca di buon vino rosso.
Spero sia stato bene in tutto questo tempo il maiale e spero siate stati bene pure voi! Come bentornato mi sono concesso una ricettina veloce e davvero gustosa che esalta uno dei prodotti pricipali di questo periodo dell’anno. Sono sicuro vi piacerá, buongustai!! Allora, buon appetito e come disse il caro vecchio Massimo Troisi “Scusate il Ritardo”.
Ingredienti
1 mazzetto/300 gr. di asparagi
1 cipolla rossa
1 noce di burro
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
1 cucchiaio di oregano
750ml di brodo vegetalesale
pepe nero
Riscaldare il burro e l’olio d'oliva in una pentola capiente. Aggiungere la cipolla precedentemente tritata lasciandola ammorbidire per un paio di minuti; unire gli asparagi, privati della parte legnosa del gambo, e farli soffriggere per circa 5 minuti. Aggiustare di sale e pepe e profumare con l’origano.
A questo punto aggiungere il brodo caldo e continuare la cottura a fiamma bassa per ulteriori 10 minuti. Portare il tutto al passaverdure fino ad ottenere una crema densa e profumata. Spruzzare ancora con del pepe nero ed aggiungere un filo d’olio extravergine d’oliva.
Puó essere consumata ben calda come piatto unico, accompagnata da crostoni di pane casereccio, ma vale la pena provarla fredda assaporando un vinello fresco e profumato, un Dolcetto D’alba per esempio!
Remo Morretta

Etichette: , , , ,

18 Comments:

Blogger il maiale ubriaco said...

Ah .. il Maiale .. Bentornato Re, tra breve ci sarò anche io! Ste-
Un bacio a tutti.

19/5/08 1:32 PM  
Blogger fiordisale said...

Uè bentornato! e grazie per la zuppa, in effetti gli asparagi adesso hanno addirittura un prezzo acessibile :))

19/5/08 2:43 PM  
Blogger twostella said...

Se continua la primavera di piogge e nebbie, l'unica cura sono un piatto di zuppa calda e un bicchiere di vino rosso!

19/5/08 10:30 PM  
Blogger Alex e Mari said...

Bentornato Remo! Si aspettava il tuo ritorno, il vostro ritorno. Sempre piacevole leggervi, per il ritardo non ti preoccupare.
Quest'anno ho grandi difficoltà a trovare gli asparagi verdi qui in Germania (è zona di bianchi dove sono io). Ho chiesto alla signora del mercato perchè non vendono più quelli verdi. Sua risposta "perchè non ci piacciono". A vabbè. E nel paese dove abito il mercato ha 1 (un) banco. E basta.
Questa crema è deliziosa. Ciao, Alex

20/5/08 7:19 AM  
Anonymous Kja said...

Bella la ricetta, adoro anche io le zuppe fredde e questa a base di asparagi deve essere una meraviglia. Le foto sono davvero stupende, la prima soprattutto, bravo.

20/5/08 10:19 AM  
Blogger il maiale ubriaco said...

Ciao Fiordisale, Twostella, Alex e Kja! Grazie per il bentornato ed i commenti sempre piacevoli!
Che gli asparagi abbiano przzi accessibili io non saprei...mi dite dove andate a fare la spesa? -tranne Alex, perché ho capito che dove va lei non ne capiscano un granché! ;-) -

20/5/08 10:48 AM  
Blogger Moscerino said...

bentornato maiale!! ci mancavi...come dopo ogni assenza. continuavo ad aprire la vostra pagina con la speranza di trovare una nuova ricetta...e con essa una nuova piccola finestra sulle vostre vite! eh si...noi blogger siamo un po' guardoni....ci piace sbirciare nelle vite degli altri, mica solo nelle cucine! ;-)

20/5/08 11:15 AM  
Anonymous luciano Pignataro said...

Ragazzi, non fate scherzi. Mi ero preoccupato.
Bacioni

20/5/08 11:41 AM  
Blogger salsadisapa said...

bentornato remo! il maiale aveva fame... bisogna ingrassarlo ogni tanto ;-) intrigante crema: mai provato l'asparago all'origano...

20/5/08 12:29 PM  
Blogger il maiale ubriaco said...

Moscerino, certo che é stato proprio l'essere "guardone" del blogger che ci ha intrigato dal primo momento.
Grazie sapa! L'origano, bello profumato, esalta molti ingredienti, ma credo non sia semplcissimo abbinarlo.
Mister Luciano! Come vedi siamo sempre qui. Ossequi e buon lavoro!!!

Remo

20/5/08 1:47 PM  
Blogger il maiale ubriaco said...

Grande Luciano.. no niente scherzi. E' la vita del Suino Ebbro con i suoi alti e bassi. Grazie a tutti per l'affetto. Splendida la citazione a Troisi. Ste-

20/5/08 2:16 PM  
Anonymous sandra said...

uno spettacolo!!! Le foto sono strepitose, luce, atmosfera colore... bravO!!!
Non ti preoccupare per la pausa.. siamo in ballo e si ballo, no??? :o)
ricetta super un abbraccio grande e a presto per le prossime, neh!??

20/5/08 5:48 PM  
Blogger lefrancbuveur said...

booona la ricetta!
un saluto
LFB

20/5/08 8:25 PM  
Blogger Pippi said...

che bella ricetta !! e che foto!!!!!!! ;-)
notte a presto pippi

21/5/08 12:35 AM  
Blogger The Food Traveller said...

Come capisco .... ma la ricettana seppur veloce sembra saporita anche per me ... un non-amante di zuppe & Co.

22/5/08 11:34 AM  
Blogger Moscerino said...

so che siete sotto pressione e non avete tanto tempo da sprecare in chiacchiere ma mi toccava girare un premio e ho pensato di darlo a voi: perchè mi piacciono i vostri piatti, mi piace sbirciare nelle vostre vite e adoro l'atmosfera di questo blog e delle vostre foto..è tutto molto luminoso, pulito..direi quasi etereo.
il premio lo potete ritirare, se vorrete, a questo indirizzo:
http://ristoranteaicastelli.myblog.it/premio_sale_y_pepe/
che lo facciate o no, non importa...mi faceva piacere solo assegnarvi questo attestato di stima!

22/5/08 1:04 PM  
Blogger il maiale ubriaco said...

Ciao Ragazzi. Grazie, grazie e ancora grazie per l'affetto e per i lauti complimenti.
Moscerino, io ci sono pure andato a "ritirare" il premio, ma sarà la mia foga, non sono riuscito a capire cosa devo fare con esattezza :-)
Comunuqe sei gentilissima.

Ciao ciao

Remo

22/5/08 5:29 PM  
Blogger °Alice e il vino said...

passare da queste parti per me è come andare a trovare gli amici a casa...leggere le vostre storie di cibo e di vita è come bere un buon calice di vino insieme ...
un bacio
bett

22/5/08 9:50 PM  

Posta un commento

<< Home