lunedì, febbraio 25

Insalata di cavolfiore al profumo di cumino


Questo Maiale ha l'influenza!
Mentre Remo distende i nervi nella campagna toscana io accumulo fazzoletti di carta e giornali sul comodino. Non è una bella immagine, lo so, ma è sorprendente quante cose si possono fare non appena ci si sente un pò meglio. Unica sofferenza è avere la mia signora lontana. Alle volte, quando parliamo in Skype, desidererei infilarmi nello schermo e trovarmi di fianco a lei per essere coccolato e viziato dalle sue mani di mamma. Per mia grande sfortuna non ho uno stargate nello schermo e così mi dedico alle cose possibili. Leggere, ad esempio. O cucinare, of course. Ho appena divorato un libro del fotografo Gabriele Basilico, mi attende Se una notte d'inverno un viaggiatore di Calvino, lasciato a metà, poi un pò di nozioni utili sul medio formato da La Fotocamera di Ansel Adams e le ultime notizie dai vari quotidiani e supplementi. Ogni tanto rileggiucchio la rubrica Tecno su Glamour di questo mese: il Maiale lo trovate anche lì, se volete dargli una sbirciatina. Cucinare: questa dolce insalata è tutto quello che sono riuscito a fare durante il weekend e rispecchia molto l'umore e la voglia di light che mi prende mentre aspetto che mi passi lo stordimento. Il cavolfiore è ricco di vitamina C e depura il fisico. Il pomodoro molto proteico ed una meravigliosa nota di sapore e colore. Il cumino, dolce retrogusto, lavora bene sulla digestione, un pò come i semi di finocchio. Ho dimenticato di farlo, ma provateci pure: aggiungete una spruzzata di limone grattugiato! Sentirete che delicatezza, quale voglia di primavera e desiderio di passeggiate in bicicletta su e giù per la collina. 
Ingredienti x 6 persone
1 cavolfiore bianco
1 cucchiaio di semi di cumino
1 presa di peperoncino
1 spicchio d'aglio
prezzemolo
1 pizzico di sale
1 limone
olio di frantoio
Lessate in acqua leggermente salata il cavolfiore ben lavato e mondato in cimette. Scolatelo poco più che al dente e lasciatelo riposare in una terrina. Nel frattempo preparate il condimento riunendo in una scodella il cumino leggermente pestato, il peperoncino, l'aglio tritato finemente, il prezzemolo tagliato grossolano, un pizzico di sale, il succo del limone e 4-5 cucchiai di olio extravergine. Rimestate il tutto sbattendo delicatamente con una forchetta. Tagliate a piccoli spicchi i pomodori, aggiungeteli al cavolfiore quindi condite con la salsa preparata.
Stefano Tripodi

Etichette: , , ,

12 Comments:

Blogger elisabetta said...

Avvicinandoci al cambio di stagione, una ricetta così fa bene a tutti! Ottimo l'accostamento cavolfiore-cumino-limone.
Buona guarigione e buona giornata

25/2/08 9:36 AM  
Blogger Alex e Mari said...

Povero Maiale, guarisci presto, mi raccomando. In giro si vedono sempre più ricette che sembrano invocare ad alta voce la primavera, la luce e la freschezza. Bella! Complimenti per Glamour. A presto e un saluto a Remo in Toscana (beato lui)
Alex
P.S. E meno male che esiste Skype :-)

25/2/08 11:34 AM  
Blogger adina said...

pronta guarigione, eh? :-)) che forte quell'articoletto, no? l'insalata sempre buona e sana, anche se il lemon curd qui sotto.... :-)

25/2/08 12:36 PM  
Anonymous Sandra said...

belli i maialini sul giornale!!! :)
E questa insalatina mi solletica il palato,caro Stefano!
Domandina del lunedì:ma in foto vedoanche del coriandolo o sbagliano i miei occhietti? :DD
besos

25/2/08 3:46 PM  
Blogger Fabrizio said...

ahia, rimettiti presto Ste.
E riprendi assolutissimamente il "Se una notte d'inverno un viaggiatore", che val bene la pena.

Un saluto anche agli altri due della Trimurti.

Hasta pronto

F

25/2/08 7:43 PM  
Blogger il maiale ubriaco said...

@Sandra: no è prezzemolo. Ma col coriandolo è ugualmente gustosa.
@fabrizio: ad onor del vero devo porre qui un "errata corrige". L'articolo per Glamour fu scritto nel breve periodo in cui eravamo in 3. Ora il Maiale è tornato alle sue origini di fondazione. Quindi me e Remo gli autori, editori e ..gladiatori. ;-)
Ste-

25/2/08 10:46 PM  
Blogger miciapallina said...

Guarisci presto, mi raccomando!
Mi piace pensarti bello pipante e arzillo in vena di combinare qualcosa... anche se, anche da malatuccio vedo che ti sei dato da fare per bene!
Ho giusto in lievitazione del pane con segale e cumino.... mi sembra che questa insalata ci starebbe benissimo!
Ed ecco che copio e incollo sulla porta del mio frigo!
nasinasi

26/2/08 12:55 PM  
Blogger °Alice e il vino said...

beh, ogni tanto fa bene anche l'influenza....si riesce a trovare il tempo per fare quelle cose che nella vita di tutti i giorni non riusciamo più a fare....come leggersi un libro lasciato a metà ... mi raccomando guarisci presto,
un bacino
bettt

26/2/08 3:15 PM  
Blogger lefrancbuveur said...

complimenti per glamour!

28/2/08 11:29 PM  
Blogger miciapallina said...

p.s. oggi sono a casa con l'influenza... ho appena scottato il mio bel cavolo e stasera lo condirò con il cumino.
In onore alla tua ricetta ho anche appena fatto un pane con la segale e il cumino!
Stasera FESTA!!!
Olè

29/2/08 12:40 PM  
Blogger miciapallina said...

p.s. due..... fatto e postato!
Grazie, era buonissimo!

2/3/08 11:58 AM  
Anonymous Anonimo said...

Ciao Stefano, ho appena letto su Glamour del tuo/vostro sito! Sono Terry, originaria di Napoli, emigrata a Milano da 2 anni per lavoro e appassionata di cucina! In pratica abbiamo un po' di cose in comune :-) .... ecco perchè il tuo sito si è aggiudicato un posto tra i miei preferiti! a presto...

4/3/08 8:18 PM  

Posta un commento

<< Home