domenica, marzo 16

Minestra di farro con catalogna e primosale


Questo è un post riflessivo!
Un buon lunedi a tutti. La settimana inizia all'insegna dei traslochi. Ebbene si: pare che lo sfrattato abbia trovato una dimora. Perciò passerò questi ultimi tre giorni prima delle vacanze pasquali ad organizzare le mie cianfrusaglie, impacchettare il mio Mac, preservare da urti e polvere i corpi macchina e gli obbiettivi, smontare il letto matrimoniale che mi sono comprato. Ieri sera sono venuti a trovarmi 2 amici della mia città. Insieme siamo andati a sentire la presentazione del nuovo album degli Autechre, eclettico duo padre di certa elettronica inglese. Una bella esperienza (io ero contento soprattutto di poter parlare un poco il mio dialetto e con persone care) anche se lo stress di queste ultime settimane mi ha giocato un brutto scherzo. Sono piombato in terra senza neanche sapere come, battendo la testa e sbucciandomi le ginocchia. Un bel colpo dunque, che per il resto della notte mi ha fatto desiderare una poltrona comoda con poggia piedi ed il mio pigiama coi pinguini. Noto - anche se non lo do a vedere - che sono desideroso di attenzioni in questo periodo :-) Fortuna che la mia metà sarà a Napoli per almeno 5 giorni. Anche lei mettendosi alle spalle un pò di stanchezza per la vita parigina d'atelier. Ma veniamo a noi e a questa minestra che stimola la mente alla riflessione, purifica l'organismo e nutre nel giusto modo. Devo dire che è squisita. E col primosale una bontà assoluta. La catalogna la trovate facilmente soprattutto qui nel Lazio. Ci potete fare saporite farciture, lessarla e condirla con un filo di olio, insomma un bel pò di cose. Quando ho finito di cucinare e quindi fotografare il piatto mi sono seduto a mangiare e ho sbirciato fuori dalla finestra. Erano andate via le nuvole e un fresco sole si affacciava sulla capitale. Saranno state le 14.00 ed è stato in quel momento che, abbagliato da quella luce improvvisa, sono sprofondato in lunghi ed appassionanti viaggi sopra e dentro le cose carezzato dalla mia immaginazione. Buon appetito e buona settimana!
Ingredienti x 4 persone
150 g di farro
600 g di catalogna
3 patate
5-6 pomodori
1 cipolla bianca
1 spicchio di aglio
primosale
olio di frantoio
sale 
pepe nero
Risciacquate con cura il farro quindi cuocetelo  in abbondante acqua salata per 40 minuti. Poi spegnete il fuoco e lasciate riposare per 10 minuti circa prima di scolare. Intanto lasciate imbiondire aglio e cipolla tagliati finemente quindi aggiungete le patate tagliate a cubetti. Mescolate e dopo 10 minuti aggiungete il pomodoro tagliato in piccoli spicchi e privato della buccia. Infine aggiungete la catalogna tagliata a listarelle e spruzzate con del pepe nero macinato al momento. Versate nella casseruola 1l di acqua bollente, cuocete per 20 minuti poi aggiungete il farro e proseguite la cottura per altri 10 minuti. Spegnete e lasciate riposare. Distribuite la minestra nelle ciotole e guarnite con del primosale tagliato in scaglie e ancora pepe nero.
Stefano Tripodi 

Etichette: , , ,

10 Comments:

Blogger bian said...

...ma che combinazione! ben tre blogger cambiano casa nel medesimo giorno! io, tu e Katia di k-kitchen...scommetto che ne verranno fuori post esaltanti!buon trasloco!eheh

18/3/08 12:28 AM  
Blogger Alex e Mari said...

Buon trasloco e buon inizio nella nuova casa. E soprattutto goditi la tua Napoli e i tuoi affetti.
Buonissima questa minestra. A rileggerci presto e saluti anche a Remo, Alex

18/3/08 6:44 AM  
Anonymous Pasta Garofalo said...

Ciao!

Ho visto che un pò di tempo fa ti sei occupata della gustosa Pasta Garofalo. Colgo l'occasione per comunicarti che Pasta Garofalo ha deciso di firmare con i propri prodotti il nuovo film di Sergio Rubini, in cui recitano, fra gli altri, Riccardo Scamarcio e Vittoria Puccini. Inoltre, è possibile visitare il nuovo spazio web aperto sul sito ufficiale del grande pastificio campano (il link è questo: http://www.pastagarofalo.it), in cui sono presenti contenuti inediti del film, come ad esempio alcune videoclip del backstage.

19/3/08 12:08 AM  
Blogger Chocolat said...

Adoro il farro...
Chocolat di Cookinginrome

19/3/08 10:24 AM  
Blogger Mauro Erro said...

Ste, ma che mi combini? Riposati. Un saluto, ma soprattutto gli auguri di una buona Pasqua.

19/3/08 12:20 PM  
Blogger il maiale ubriaco said...

ahhh, pasta garofalo! magari la prossima volta un attimono di attenzione....ehehe. Siamo due maschietti!

ciao a tutti e bentrovato Mauro!

Remo

19/3/08 2:09 PM  
Blogger salsadisapa said...

ehilà, come vanno gli spostamenti? :-) in bocca al lupo, buon lavoro e buon appetito!

19/3/08 2:54 PM  
Anonymous guenda said...

Sempre belle foto Ste. E splendide riflessioni. Sarebbe buona anche con la bieta questa zuppa, non trovi? Un abbraccio maiali!

19/3/08 4:40 PM  
Anonymous Anonimo said...

la catalogna in questa prelibatezza essendo amara non rovina il gusto delicato degli altri alimenti!!! e se la sbianchissi prima sbollentandola in acqua bollente per un cinque minuti? se mi sbaglio mi corregerete

19/3/08 6:20 PM  
Anonymous Anonimo said...

scusami il commento sopra è il mio
marco
www.chefmarco.splinder.com

19/3/08 6:21 PM  

Posta un commento

<< Home