giovedì, ottobre 9

Pernice & patate novelle al forno + marmellata di more (the sunday roast)

Buon compleanno Stefano! Questo post é dedicato al mio compagno di avventure e amico di sempre nel giorno del suo compleanno (o meglio due giorni dopo). Il fatto é che io avevo preparato tutto con dovuto anticipo in modo da far coincidere ricetta e dedica annessa al fatidico giorno, ma come sempre i mille impegni mi hanno messo in crisi e inevitabilmente ficcato il bastone fra le ruote. Peró il pensiero c’é, che é poi quello che conta; insomma come si dice dalle nostre parti “pensamm ‘a salute”, tanti auguri amico mio! Una curiositá che mi piace raccontare: io e Stefano ci siamo conosciuti circa 10 anni fa e con il tempo interessi, passioni e sogni molto simili ci hanno sempre piú avvicinato; insomma un'amicizia rara e mai banale. Ma la cosa che mi ha sempre affascinato é che noi siamo nati a pochi giorni di distanza, nello stesso ospedale (una piccolo clinica privata) e che gli eventi negli anni ci hanno riavvicinato (vai a vedere, magari eravamo pure vicini di culla?!). Ecco un puro caso o no io credo sia uno delgi elementi che da tanto ci mantiene forti. Digressione fatta…passiamo avanti?
La ricetta di oggi come potrete notare non é un dolce, una torta di compleanno, ma uno di quei piatti che ti scaldano l'animo, uno di quelli che a lui, Stefano, piacciono un sacco. Qui in Inghilterra comincia a fare proprio freddo ed i piatti che hai voglia di mangiare sono proprio questi, caldi e saporiti, magari mentre te ne stai seduto davanti al camino del pub sotto casa a sorseggiare una buona birra artigianale. La ricetta é quella di una tipica domenica inglese, un Sunday roast che dalle mie parti é sopratutto a base di selvaggina. La scelta é ricaduta sulla pernice (rara in Italia), ma tranquilli, puó essere sostituita senza rimorso alcuno da un bel pollo ruspante (anche se col pollo ha poco a che vedere). Vi lascio le istruzioni e scappo...stasera mi tocca cucinare! A presto.

Ingredienti x2 persone

2 pernici
50 gr di guanciale
patate novelle (dieci a testa)
5-6 pastinache (oppure carote)
1 limone
2 spicchi d’aglio
1 rametto di timo
sale q.b
pepe q.b
bacche di ginepro

Riscaldare il forno a 190ºC. Strofinare la pernice con abbondante sale, pepe ed olio extravergine d’oliva e riempirne la cavitá con un limone fresco (tagliato a metá), timo e una paio di bacche di ginepro. Coprirne il petto con delle fettine di guanciale e lasciar riposare (in questo modo la carne assorbirá tutto il profumo di limone e spezie). Pulire patate e pastinache (queste ultime andranno tagliate grossolanamente) e farle cuocere in una pentola d’acqua bollente con l’aglio per una decina di minuti. Terminata la cottura scolare, lasciar raffreddare giusto un attimo e versare in una teglia da forno. Il tutto andrá salato e pepato, bagnato con un filo d’olio ed agitato per unire bene gli ingredienti. Al centro adagiare la pernice con una bella noce di burro e cuocere in forno per 30 minuti circa.
Portare in tavola e servire direttamente dalla teglia, aggiungendo alla carne un cucchiaio di marmellata di more.
Volendo sostituire la pernice con un pollo da 1.5 kg circa i tempi di cottura andranno raddoppiati. Il pollo andrá infornato per 45 minuti e le patate (ed appena un filo d’olio) aggiunte solo a questo punto per ulteriori 30 minuti.

Remo Morretta

Etichette: , , , ,

8 Comments:

Blogger twostella il giardino dei ciliegi said...

Post di auguri per il compleanno di rara eleganza, sottolineato da una ricetta avvolgente e di classe!

E soprattutto AUGURI sinceri!

9/10/08 11:44 PM  
Blogger Alex e Mari said...

Che bell'augurio sincero, come la vostra amicizia.
Aspettavo questa tua ricetta con le pastinache (le radici di prezzemolo hanno lo stesso aspetto, ma il sapore è proprio quello del prezzemolo). L'abbinamento con la marmellata di more mi sembra azzeccatissimo, bravo.

Auguri di cuore a Stefano (e a te Remo quando? Già passato il compleanno o sarà prossimamente?) Beh, auguri tanti
Alex

10/10/08 8:21 AM  
Blogger Gunther K.Fuchs said...

decisamente una ricetta molto originale mi paice per uso degli ingredienti deve venire fuori un gusto unico, le faccio i complimenti

11/10/08 7:05 PM  
Blogger GràGrà said...

auguri!!!!!!!!!!!!! e complimenti per le foto e per la ricetta!!!!!!!!!!!!!!! siete sempre una fonte d'ispirazione

13/10/08 2:38 PM  
Blogger il maiale ubriaco said...

carissime/i come al solito grazie per le parole, pure voi siete fonte di ispirazione giornaliera per noi. Il mio compleanno é 20 Ottobre, quindi mi raccomando..

Le pastinache sono un ingrediente imporante in quetsa ricetta, la loro dolcezza (una patata docle quasi) si abbina bene al gusto delle more e poi mantiene un buon equilibrio con l'amarognolo di limone e selvaggina. Ho avuto modo di accompagnare questo piatto con della birra dolce e scura (Ale, si chiamano qui) e pure con un fresco succo di mela. Provate, una valida ed originale alternativa al vino!

Remo

13/10/08 3:58 PM  
Blogger twostella il giardino dei ciliegi said...

Vi posso invitare alla mia raccolta dei menù per l'afternoon tea? se avete un attimo di tempo mi piacerebbe conoscere i vostri gusti! A presto

13/10/08 9:43 PM  
Blogger Mauro Erro said...

Con ritardo, auguri.
Ciao.

17/10/08 3:11 PM  
Blogger Alex e Mari said...

Ieri c'era un compleanno da festeggiare!
Auguri in ritardo Remo
Un abbraccio, Alex

21/10/08 4:46 PM  

Posta un commento

<< Home