giovedì, novembre 8

Crostata al cioccolato fondente, sensazioni d'autunno

Un inno al cioccolato, pensieri sparsi...fame di dolci.
Il cacao, nato cosi lontano, cresciuto sotto un sole cosi diverso da quello che oggi batte fuori alla mia finestra. Eppure la sua presenza in questo autunno pungente cosi…autunnale, non mi sembra affatto inappropriata.
Una sensazione di calore, profumi inebrianti, colori intensi ed emozioni, un bisogno di sentirsi avvolti, finalmente, nell’ abbraccio di un lungo letargo.
Ho pensato a questa torta al cioccolato, che con il suo sapore è riuscita a descrivere perfettamente quello che provo e che da un pò di tempo cerco di trasmettere con messagi più o meno chiari.
Il cacao, simbolo di terre lontane, oggi porta con se la fresca brezza di un autunno europeo.
Una breve nota, semplicemente, per lasciarvi a questa delizia. Gustatevela...offre il maiale.

Ingredienti

x la sfoglia

200g di farina
75 d zucchero a velo
75 g burro morbido
2 tuorli d’uovo
2 cucchiai d’acqua fredda o latte
1 pizzico di sale

x la crema

300 ml di panna
2 cucchiai di zucchero
Un pizzico di sale (davvero pochissimo)
100 gr di burro
400 gr di cioccolato fondente
50 ml di latte
50 ml di vino rosso
cacao amaro

Innanzitutto preparare la pasta frolla, che una volta pronta andrà stesa in una sfoglia non troppo sottile e adagiata su una teglia da crostata. Coprire la sfoglia con della carta da forno, dei legumi secchi per mantenerne la forma e cuocere in forno a180° per circa 10 minuti. Terminata la cottura lasciare in forno a raffreddare.
In un pentolino portare ad ebollizione la panna, lo zucchero ed un pizzo di sale. Spegnere la fiamma ed aggiungere burro e cioccolato che andranno a sciogliersi lentamente creando una crema sempre più densa. Lasciar raffreddare, rimestando di tanto in tanto ed aggiungendo poco alla volta il vino ed il latte.
Versare al crema sulla crostata (a questo punto completamente raffreddata) e lasciar riposare il tutto a temperatura ambiente per 1-2 ore.
Spolverare con del cacao amaro e se volete un pizzico di cannella.

Remo Morretta

Etichette: , , , , ,

18 Comments:

Blogger lenny said...

Ciao.
Ho gustato prima la tua nota e poi la crostata: la mia giornata non poteva cominciare sotto un auspicio migliore.

8/11/07 8:21 AM  
Blogger Alex e Mari said...

Grazie per questa coccola cioccolatosa di prima mattina! Alex

8/11/07 9:08 AM  
Anonymous Anonimo said...

Scusatemi, ma cosa significa porta crema ad ebollizione? Intendete panna e zucchero da cuocere? Valeria

8/11/07 9:30 AM  
Blogger il maiale ubriaco said...

Ciao a tutti.

lenny, mi fa piacere averti addolcito la giornata..speriamo vada avanti cosi! ;-)

alex - prego!

valeria - pardon, io intendevo portare ad ebollizione la panna etc etc..vado subito a correggere!

Saluti

Remo

8/11/07 10:27 AM  
Anonymous adina said...

oh, wow... che bontà! quei 50 ml di vino mi piacciono con la cioccolata! ha un aspetto caldo e coccolosissimo!

8/11/07 10:29 AM  
Blogger il maiale ubriaco said...

ciao adina, che piacere!

si, a dire la veritá il vino rosso con la cioccolata fondente é un abbinamento che mi é sempre piaciuto! Una piccola tecnica passata da mia madre che aggiunge sicuramente un tocco in piú!

Re

8/11/07 10:32 AM  
Anonymous Sik said...

Reduce da un compleanno a base di bomboloni alla crema, mostaccioli eccedenti e dolcetti diburroridondanti, mi appago della ricercata delicatezza che offri allo sguardo.
Sono un pessimo cuoco e non potrò mai assaggiare le prelibatezze che proponi. Urge trovare una soluzione.

Per adesso, almeno, sfatami il mito che il fondente è grasso...io lo adoro!

8/11/07 11:50 AM  
Blogger il maiale ubriaco said...

caro sik...magialo pure il fondente!! sicuramente meno grasso di altre qualitá di cioccolato.
io una soluzione al problema del "pessimo cuoco" ce l'avrei...affidati alle ricette suggerite, lameno quelle nostre non sono mai di difficile esecuzione e se hai problemi scrivi pure, anche sull'email! dai provaci...e grazie per la visita.

Remo

8/11/07 12:24 PM  
Blogger Gnocchetto al pomodoro said...

Che bontà! Mi daresti qualche suggerimento per la crema perchè la verità è che non riesco mai a farla diventare veramente buona e questo anche nel caso di una banale crema pasticcera.

Grazie mille
a presto

8/11/07 2:33 PM  
Blogger il maiale ubriaco said...

gnocchetto. se ti riferisci alla crema di cui si parla nella ricetta, semplicemente segui le istruzioni, ti assicuro che é semplicissima da preparare.
per altri tipi di crema, dicevi della psticcera, posso farti sapere, anzi la preparo prossimamente..

Ciao!

Remo

8/11/07 2:41 PM  
Blogger Adrenalina said...

Anche a me come ad Adina intriga molto il vino insieme al cioccolato, mai provato...proverò sicuramente!
Grazie per questa coccola :)

8/11/07 8:32 PM  
Blogger Cipolla said...

beh se offri tu... mi inviterò più spesso!!! :-)
questo dolce è meraviglioso!

9/11/07 6:32 PM  
Anonymous marco said...

io ci abbinerei un buo valpolicella-recioto
felice di conoscervi
marco
www.chefmarco.splinder.com

10/11/07 12:26 PM  
Blogger giu&cat said...

Una vera delizia per una ciocco-dipendente come me... E poi le tue foto sono bellissime come sempre... Una curiosità: di che marca è il cacao nel barattolo rosso? Ciao, Cat

10/11/07 9:14 PM  
Blogger kebrunella said...

Le mie voglie sono tutte di cioccolato ultimamente...visto il quinto mese di gravidanza...quando ho visto il titolo gia' mi stavo leccando gli angoli della bocca...poi la foto...poi la foto della fetta tagliata...oh cielo!!! Deve essere buonissima, solo un po' troppo grassa per me in questo "delicato" momento...mi dovro' accontentare del mio quadratino di cioccolato extra-fondente con pezzetti di cacao che mi mangio ogni sera dopo cena....Ne avete mica una versione senza tutta quella panna? Capperi...

12/11/07 2:25 AM  
Anonymous sandra said...

;-PPP
e no però così non vale non no no!!!
Io mi sono bevuta una zuppa di miso con 1 pacchettino di crackers per pranzo e voi mi fate vedere qs ben di dio??? :-)))
bravi!
Slurpssssss!

12/11/07 1:18 PM  
Anonymous Anonimo said...

Ho preparato la torta come da istruzioni per gli ingredienti , con delle varianti per la crostata, invece di farla singola , ne ho preparate piccole a porzione, molto carine ma la crema non è diventata densa, ho dovuto aggiungere la farina,e poi passarle con la sfoglia in frigo, buona è diventata tipo semifreddo, provalo. Anna;)

2/12/07 7:32 PM  
Blogger Thenosycook said...

Ragazzi siete bravissimi... questa torta è divina e le foto sono bellissime!
Greta

2/12/07 11:15 PM  

Posta un commento

<< Home